Introduzione all'ottimizzazione dei vari aspetti di una campagna

Ottimizzare una campagna è il segreto per garantirsi il successo. Date la natura di strumento per le comunicazioni in tempo reale di Twitter e le caratteristiche del mercato online, è essenziale provare a utilizzare Tweet, targeting e altri elementi differenti per scoprire cosa funziona meglio per un'azienda e il suo pubblico. I test sono cruciali per riscuotere successo. Sperimentare campagne diverse per ogni iniziativa di marketing può rivelarsi utile per scoprire quali tipi di targeting ed elementi di creatività si distinguono per rendimento.

Consigliamo di eseguire campagne always-on, che richiedono interventi pratici minimi, anche se, al contempo, vanno aggiornate continuamente.

  • Interrompi le campagne con rendimento scarso.
  • Rimuovi le opzioni di targeting e i Tweet che non ottengono i risultati sperati e sostituiscili con alternative aggiornate.
  • Modifica le offerte per le campagne con un buon rendimento che meritano una spesa maggiore o che sono vicine, ma non riescono, a raggiungere i risultati attesi.
  • Osserva e analizza i dati di conversione per dispositivo e regola di conseguenza le tue offerte.

Panoramica

  • Quali aspetti devo prendere in considerazione prima di iniziare?
    Icona freccia in giù

    Prima di iniziare, pensa alla mission della tua azienda. Capire cosa rappresenti ti aiuterà a creare campagne coerenti e significative dall'atmosfera autentica.

    • Crea una value proposition, vale a dire una proposta di valore: affermare chiaramente in che modo ti differenzi dalla concorrenza e i vantaggi per i clienti ti aiuterà a capire a chi rivolgerti e come posizionare il tuo prodotto.
    • Imposta un obiettivo: vuoi portare più persone sul tuo sito Web? Aumentare le vendite? Incoraggiare le persone a installare la tua app? Individuare fin dall'inizio i tuoi obiettivi ti aiuterà a scegliere la campagna adatta. Ogni grande campagna inizia con una strategia. Accedi a questa pagina per ulteriori informazioni su come utilizzare gli annunci per obiettivi aziendali differenti.
    • Definisci il modo in cui misurerai il successo: le metriche che utilizzi devono essere allineate al tuo obiettivo. Sii specifico! Se il tuo scopo è aumentare il traffico sul tuo sito Web, ti stai concentrando sull'aumento percentuale del traffico o sul costo per clic (CPC) target per ogni visita?
    • Organizzati: pianifica il tuo budget pubblicitario, studia le risorse di sviluppo e imposta un progetto.


    Suggerimento: per prima cosa, un inserzionista potrebbe trovare utile osservare le prestazioni dei Tweet organici, per rilevare quelli con le prestazioni migliori e aggiungerli alle campagne.

  • Che cosa posso fare per ottimizzare le mie campagne?
    Icona freccia in giù

    Per ottimizzare le tue campagne, puoi puntare su tre aspetti principali: creatività, targeting e offerta/budget.
     

    Creatività

    • Comunica con trasparenza e chiarezza l'entità della tua offerta, quale prodotto proponi e cosa possono ottenere gli utenti interagendo con il tuo annuncio.
    • Proponi un forte richiamo all'azione che indichi chiaramente cosa l'utente può aspettarsi se interagisce con il tuo annuncio.
    • Trasmetti un senso di urgenza. Perché gli utenti dovrebbero visitare il tuo sito proprio adesso? È in corso un'offerta disponibile per un periodo limitato?
    • Includi contenuti multimediali avanzati. Prova a utilizzare immagini pertinenti e coinvolgenti per elementi di creatività accattivanti. Puoi utilizzare anche Card con creatività in linea con i vari obiettivi delle tue campagne (ad esempio, le Website Card con le campagne per i clic verso il sito Web o le Lead Generation Card con le campagne di generazione lead).
    • Includi una domanda nel contenuto testuale dei Tweet: le domande aiutano gli utenti a sentirsi parte della conversazione e possono spingerli a interagire con il tuo annuncio.
       

    Targeting

    Le campagne con un target ben definito tendono a mostrare risultati migliori. Se non scegli un targeting specifico, il tuo target predefinito sarà qualsiasi utente su Twitter. Il che non è l'ideale: l'annuncio, infatti, non risulterà pertinente per tutti coloro ai quali verrà mostrato. L'asta tiene conto della pertinenza e della qualità dell'annuncio, al momento di stabilire quale annuncio pubblicare. Qualora l'annuncio non fosse ritenuto pertinente per gli utenti, non verrebbe pubblicato o verrebbe pubblicato, ma con un'offerta più costosa. Anche se mostrato, tuttavia, non sarebbe in grado di generare l'interazione desiderata. Implementando le caratteristiche di targeting e restringendo il target, aumenteranno le probabilità di mostrare l'annuncio a un pubblico interessato e quindi più propenso a interagire. Ecco alcuni consigli per il targeting:

    • Aumenta la copertura: definisci come target gli utenti simili ai tuoi follower, quelli che twittano parole chiave specifiche e quelli che hanno visitato il tuo sito Web (tailored audiences).
    • Allinea il contenuto testuale del Tweet al targeting: ad esempio, se il testo di un tuo Tweet è mirato agli uomini e quello di un altro alle donne, assicurati che il testo utilizzato sia in linea con i diversi parametri di targeting.
    • Separa il targeting per smartphone dal targeting per desktop: lo smartphone è un dispositivo sostanzialmente diverso dal desktop, caratterizzato da sessioni frequenti e brevi e da picchi d'impulso nelle intenzioni di acquisto. I tassi di conversione sugli smartphone, inoltre, possono essere diversi da quelli sul computer. A causa di queste differenze, consigliamo di eseguire campagne separate per smartphone e desktop. Questo ti consentirà di testare e studiare le sfumature dei comportamenti degli utenti di ciascun dispositivo, dandoti la possibilità di effettuare cambiamenti specifici per ogni dispositivo, come quelli relativi a un elemento di creatività e a un'offerta. La separazione tra smartphone e desktop deve essere la prima suddivisione tra quelle che testi. Puoi suddividere ulteriormente i dispositivi mobili in telefoni e tablet.
    • Non definire come target gli stessi utenti in più campagne: sarebbe come entrare in competizione contro sé stessi, per cui le prestazioni potrebbero risentirne.
    • PROVA E RIPROVA: ottimizzare, esaminare e provare soluzioni diverse sono tra le cose più importanti da fare per migliorare le prestazioni delle campagne. Può rivelarsi utile eseguire campagne always-on, ma è opportuno impegnarsi ad aggiornare e ottimizzare continuamente le campagne, date le caratteristiche di istantaneità e di continua evoluzione di Twitter. Utilizza le tue campagne per capire quali sono quelle vincenti e quelle con rendimento scarso e:
    1. Interrompi le campagne con rendimento davvero scarso.
    2. Modifica le offerte per le campagne vicine ai tuoi obiettivi, ma che non li raggiungono del tutto.
    3. Aumenta le offerte nelle campagne che stanno migliorando e possono ricevere vantaggio dall'aumento.
    4. Rimuovi gli interessi, gli identificativi e le parole chiave dal rendimento peggiore e sostituiscili con voci simili a quelle con le migliori prestazioni.
    5. Analizza le conversioni per tipo di targeting: ci sono, ad esempio, @nomiutente o parole chiave che aumentano la spesa ma non incentivano le conversioni? Rimuovili dalle campagne.
    6. Guarda alle conversioni a livello di Tweet e aumenta le offerte per i Tweet che incentivano le conversioni. Diminuisci le offerte o rimuovi i Tweet dal rendimento scarso.
    7. Osserva i dati di conversione per dispositivo e regola di conseguenza le tue offerte.
       

    Offerta/Budget

    L'offerta e il budget entrano in gioco nel controllo della spesa della campagna. Twitter Ads è un sistema basato sull'asta, quindi il prezzo della tua campagna sarà determinato dal budget e dall'offerta. Non esiste un minimo per l'utilizzo di Twitter Ads e il sistema addebiterà costi agli inserzionisti solo al momento dell'acquisizione di un'azione (in base all'obiettivo selezionato per la campagna). Non siamo in grado di stabilire in anticipo il costo esatto di Twitter Ads, dal momento che varia in relazione al budget e all'offerta, ma tu puoi, con pochi e semplici passaggi (descritti di seguito), farti un'idea di massima di quanto andrai a pagare. È importante notare che agli inserzionisti non verrà mai addebitato alcun importo per la normale attività.
     

    Offerte

    • Offerta: l'importo massimo che sei disposto a spendere per ogni azione. Pagherai al massimo questo importo, ma probabilmente anche meno, ogni volta che si verificherà un'azione.
    • L'offerta è uno dei fattori che determinano con quale frequenza sarà mostrato l'annuncio. Più alta è l'offerta, maggiore è la probabilità che gli annunci vengano visualizzati su Twitter. Ai nuovi inserzionisti suggeriamo di iniziare con l'offerta consigliata o con l'offerta automatica. Imposta l'offerta in base al valore assegnato per ogni nuova interazione. L'offerta determinerà le prestazioni della campagna e il costo per interazione medio. Anche se imposti un'offerta massima alta, pagherai solo poco più del secondo miglior offerente.
    • Nota: potrebbe rivelarsi necessario aumentare l'offerta, per un targeting più competitivo. Gli inserzionisti che impostano il targeting per determinate aree geografiche potrebbero, ad esempio, avere bisogno di fare un'offerta maggiore per vincere lo stesso numero di aste degli inserzionisti che definiscono come target aree geografiche meno specifiche.
       

    Budget

    • Quando crei o modifichi una campagna, una volta inseriti budget per la campagna, budget giornaliero e date di inizio e di fine, accanto all'offerta massima apparirà un'offerta consigliata. Imposta il budget totale e il budget giornaliero. Non potrai mai superare il budget giornaliero. Allo stesso modo, non potrai superare il budget totale destinato all'intera campagna e spendere di più.
       

    Strategia

    • Pensa strategicamente quando imposti l'offerta e il budget, soprattutto se stai avviando nuove campagne. Se il tuo budget è contenuto, è facile finire per impostare un'offerta e un budget molto bassi. In tal caso, però, sarà difficile che i tuoi annunci vengano pubblicati e le interazioni registrate, probabilmente, non proverranno dal pubblico che intendevi raggiungere. Disporrai inoltre di pochi dati, o di dati inattendibili e incerti, e non riuscirai a ottimizzare a dovere le campagne in base ai dati.
    • La procedura più efficace per massimizzare un budget limitato consiste nell'utilizzare l'offerta consigliata o l'offerta automatica, impostare un budget giornaliero sufficientemente alto per eseguire la campagna e acquisire dati e prendere in esame i dati stessi. Potrai vedere il costo medio per azione, i momenti con il migliore rendimento, il tipo di interazioni che stai generando e così via, per poi modificare i parametri dell'offerta e del budget, decidendo in base ai dati.
    • Per maggiori informazioni, consulta le Domande frequenti su offerte e aste.

È stato utile questo articolo?

La lunghezza massima per questo campo è di 5000 caratteri.
Completato
Grazie per aver inviato il tuo feedback su questo articolo.
Errore
Problemi durante l'invio del modulo.

Visita Twitter Ads